Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Il rovescio della migrazione. Un'analisi comparativa su tutela e diritto alla salute.

The reverse of migration. A comparative analysis on the safeguard and the right to health.

Tipologia
Progetti europei
Programma di ricerca
Fondo europeo per l'Integrazione di cittadini di paesi terzi - AP 2013
Ente finanziatore
Ministero dell'Interno e Unione Europea
Budget
174.839,60 €
Periodo
01/05/2014 - 30/06/2015
Coordinatore
Prof. Roberto Beneduce
Responsabile
Dott. Simona Taliani

Partecipanti al progetto

Descrizione del progetto

, upload_Senza_nome.jpg


Il progetto “IL ROVESCIO DELLA MIGRAZIONE. UN'ANALISI COMPARATIVA SU TUTELA E DIRITTO ALLA SALUTE”è realizzato dal Dipartimento di Culture Politica e Società  in collaborazione con
Archivio delle memorie migranti – AMM, Fondazione Angelo Celli per una cultura della salute, Associazione Frantz Fanon.

Finanziato attraverso Fondi FEI (annualità 2013, azione10), l’obiettivo generale del progetto è di
potenziare lo scambio transnazionale di conoscenze, esperienze e buone pratiche sulla tutela e il diritto alla salute
dei cittadini migranti coinvolgendo attori di Italia, Belgio, Francia, Olanda e Portogallo.

L'obiettivo generale si articola in 3 obiettivi specifici:

A) Promuovere l’individuazione di strumenti psico-diagnostici volti a ridurre la medicalizzazione del minore straniero per disturbi correlati all'identità, al linguaggio, all’apprendimento e/o al comportamento;
B) Facilitare lo scambio di buone pratiche tra Servizi socio-sanitari che sperimentano dispositivi antropologicamente sensibili per definire la qualità del modello educativo delle famiglie straniere (in riferimento alla cultura d’origine) e individuare i relativi modelli di intervento più idonei, valorizzando le esperienze innovative per le situazioni di devianza e segnalazione dei minori ai Servizi;
C) Favorire la diffusione di interventi innovativi di integrazione sanitaria realizzati negli spazi dei campi dei lavoratori immigrati stagionali.

Ai tre obiettivi specifici corrispondono le seguenti aree di lavoro:
La medicalizzazione del minore straniero e della sua famiglia;
La famiglia immigrata tra sincronie e discronie narrative e pedagogiche;
Campi di (alien)azione: la salute del lavoratore immigrato stagionale.

Il progetto si articola in nove azioni progettuali: 3 ricerche etnografiche (una per ogni area di lavoro),  8 workshop rivolti a professionisti, due videodocumentari, la pubblicazione dei risultati sulla rivista AM, Antropologia medica.

Il convegno finale concluderà i lavori  nei giorni 17-18-19 giugno 2015.

Per la diffusione delle iniziative del progetto si utilizza il portale del partner Associazione Fanon:  www.associazionefanon.it

Ultimo aggiornamento: 28/08/2019 10:00
Location: https://www.dcps.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!